bioforma

back

Gioco :

Bioforma

Premessa: quel che segue è pur sempre un gioco.
La comunicazione simbolica si limita alla individuazione di una forma
cui altre forme sono collegate.
La forma da cui si diramano i collegamenti verso altre forme
contiene le caratteristiche determinanti
della forma simbolica definita.
Le forme collegate ad essa costituiscono l'area di senso
in cui le caratteristiche determinanti esercitano il proprio senso.
La forma dell'agire della forma è l'interazione con altre forme.
Se l'interazione tra la forma contenente le caratteristiche determinanti della
comunicazione simbolica definita e le forme ad essa collegate trasforma in modo
permanente il senso delle caratteristiche determinanti, allora si assiste
alla definizione di una nuova forma simbolica.
Questo processo di trasformazione spesso non avviene in modo consapevole con la nefasta conseguenza
che alla forma simbolica definita inizialmente si pretende di attribuire un senso
che non le appartiene.
I motivi per cui tale processo avviene sono decisamente infiniti.
La forma simbolica non è una entità convenzionale liberamente scelta da
un certo individuo, a suo capriccio.
La forma simbolica è una entità vivente, per correttezza formale
si dovrebbe parlare di bio-forma e di bio-simbolo o anche di bio-concetto.
Il suffisso bio vuole indicare la consapevolezza di colui che usa le forme simboliche
della esistenza della forma come realtà in parte soggetto e oggetto di interazioni
viventi, neurali, biologiche difficilmente percepibili dall'essere umano,
in parte soggetto e oggetto di interazioni di cui l'umano è più consapevole.
L'intero insieme delle interazione nominate evoca e non certo definisce
la generale e generica ecologia di cui l'umano è una parte.
Definire in modo formale quella ecologia e quell'insieme tramite processi
bioformali è possibile esclusivamente in forma tautologica.
Ma non credo proprio che una tautologia sia una bioforma corretta.
Una bioforma non ridefinisce se stessa esattamente come l'ecologia non clona se stessa
per esistere.
La bioforma corretta di una bioforma è vivere e percepire le proprie trasformazioni.
La trasformazione di una bioforma è sempre una nuova bioforma, mai la ridefinizione di se stessa.
Per l'esattezza molte delle interazioni cui la bioforma è sottoposta sono
marcatamente biologici, pressochè impossibili da formalizzare.


La bioforma è una interazione che serve a definire un qualche tipo di senso.
La bioforma non interagisce con tutta la nostra realtà ecologica.
E soprattutto non tuotto il bios interagisce in modo formalizzabile, anzi.........

 

Valid HTML 4.01!