back to single images
back to scritti

Un attacco improvviso

Un attacco improvviso per un bambino è un attacco improvviso.

Resta un attacco improvviso anche per una bambina.

Per un adulto un attaccco improvviso è una fuga nel passato.

Senza colore rompe il pianto, s'accalora

perde nel silenzio il volto

dolorosamente conquistato.

Scende la mano,

si attacca alla fune che conduce alla fuga.

Si rompe nel silenzio-quello di prima.

Entra dentro e mastica amaro.

Un cane viene in aiuto durante l'attacco.

Mordicchia i peli del braccio

e cerca, poi, di scoparti.

E' un cane giovane.

L'attacco prosegue.

Non è più improvviso.

L'attacco rompe l'illusione del possesso

di una violenza sofisticata, dominio massimo,

delirio trito.

Chi cade muore, il mucchio s'ingrossa.

Le urla lasciano profonde cicatrici nel mare.

inside water